m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Top

Il Territorio

La zona di produzione del Bianchello del Metauro DOC è definita con i limiti del bacino del fiume Metauro, che nasce nella fascia pre-appeninica e scorre fino a sfociare nel Mare Adriatico.

Il territorio si presenta nella maggior parte (circa il 70 per cento) occupato da rilievi collinari. Tra questi rilievi dolcemente ondulati si susseguono borghi medioevali, antiche abbazie, rocche e ville storiche, che segnano le tappe della Strada del Vino Bianchello del Metauro.

Siamo nella Marche, esattamente nella provincia di Pesaro Urbino

IL CLIMA

Il clima, nell’intera area varia tra il clima appenninico e quello continentale. Le temperature di gennaio sono comprese da 1 °C ai -5° mentre in estate sui 20 °C-25 °C anche più. Il clima che determina poi la peculiarità dei vini può essere suddiviso in quattro grandi aree:

  • submediterranea: nella zona costiera del Mare Adriatico. La vegetazione è composta da olivi, pini marittimi e cipressi;
  • subcontinentale: che caratterizza le colline limitrofe alla costa, con inverni più rigidi e freddi.
  • appenninica media: a partire dalla zona di Fossombrone, con inverni rigidi e, a volte, nevosi (soprattutto nei monti) ed estati medio calde e piuttosto piovose
  • appenninica: nelle fasce interne, con inverni piuttosto lunghi e nevosi, estati brevi e fresche.

I comuni interessati sono 18:

  • Fano
  • Cartoceto
  • Saltara
  • Serrungarina
  • Montefelcino
  • Isola del Piano
  • Fossombrone
  • S. Ippolito
  • Montemaggiore
  • S. Giorgio
  • Piagge
  • S. Costanzo
  • Orciano
  • Barchi
  • Fratterosa
  • L’isola amministrativa del comune di Mondavio denominata Cavallara, compresa tra i territori comunali di Serrungarina, Montemaggiore, Piagge, S. Giorgio e Orciano, e parte dei territori comunali di Urbino e di Fermignano.